martedì 21 febbraio 2017

RECENSIONE: "Nikolaj" di Kristen Kyle


Nikolaj 
Serie: Men of honor#1
Autrice: Kristen Kyle
Genere: erotic romance

Le mie origini mi perseguitano.
Le mie mani sono sporche del sangue dei miei nemici.
Ho lottato per essere libero.
Ho combattuto per conquistare il mio posto nel mondo.
L’ambizione e il successo hanno sempre placato il mio desiderio di riscatto.
Ma non i miei incubi.
Ora finalmente sono sul punto di raggiungere tutti i miei obiettivi e dimenticare il passato. Sulla mia strada, però, c’è un ostacolo: Anthony Calabrese.
Il boss della mafia italiana mi ha fatto una proposta che non posso accettare.

La guerra è inevitabile, tuttavia non ho bisogno di un esercito.
Isabella Calabrese sarà la mia arma.
La principessa scoprirà che con i russi non si scherza.
Suo padre dovrà scegliere tra il vivere senza il suo cuore o arrendersi a me.
C’è solo un problema.
Gli occhi di Isabella mi scavano dentro, leggono la mia anima corrotta, si insinuano nella mia mente disturbata.
Riuscirò a piegarla prima che lei distrugga me?

RECENSIONE
Donne, è arrivato Nikolaj.
E come faccio ora a dirvi quanto mi è piaciuto?
ME in crisi!
Cioè ADORO
Ma perché cavolo ho aspettato tanto a leggerlo?



Va bene, calma e sangue freddo, cominciamo con un breve riassunto.

Isabella è la figlia del noto Boss “Anthony Calabrese”,  ha vissuto la sua vita nell’amore della sua famiglia ma sempre lontano dagli affari del padre.
Quando si parla di mafia, si parla anche di clan diversi in continua lotta tra loro ed il potere.

Isabella non è più una persona.
Isabella è solo  una merce di scambio.
Per il potere.
Alla mercè di Nikolaj.
Lei sarà la sua arma per raggiungere il potere.
Lui è corrotto. Fin dentro l’anima.
Nemmeno lei può guarirlo.
Lei sarà quella che lo distruggerà.
O lo salverà?

Siete vive? Io ci sto pensando.

Questi due sono destinati a fare fuoco e fiamme, scintille, bombe e.. insomma avete capito.
Isabella è una donna fortissima, l’ho adorata da morire. E’ forte ma al tempo stesso gentile ed è così… bisognosa di dare e ricevere amore, ma sempre rispettando se stessa. Restando fedele al suo essere.
Nikolaj… Lui è davvero una persona complicata, oltre che un uomo bellissimo, affascinante e… basta sospirare che vi sento pure io da qui!

Ha un passato oscuro, che ha condiviso con Vasilij, un passato senza amore ma solo torture. E’ così che è cresciuto e lui non pensa neanche lontanamente all’amore. Quando vede Isabella, quando vede la sua voglia di vivere, il suo essere orgogliosa, pensa a quanto sia bella, fiera a quanto sarebbe bello vederla piegata al suo volere. Ma lei non glielo lascerà fare, anzi. Lei è cresciuta nell’amore e se decide di donare qualcosa a Nikolaj sarà solo perché lei lo vorrà e non il contrario. Perché l’amore è uno scambio equo.
Ma quando Isabella si troverà in pericolo, costretta e contro la sua volontà, l’unico suo pensiero è Nikolaj.
Dio santo, quella scena mi ha straziato nel profondo. Kristen è stata maledettamente brava a descrivere le scene, mi sentivo parte della storia, come se fossi lì e non potessi aiutare Isabella,o peggio, sentirmi come lei e non sapere cosa fare per liberarmi.

Lei sa che l’unico modo per sopravvivere è restare al fianco di Nikolaj.

Non sarà facile per Isabella stare costantemente a stretto contatto con Nikolaj che non nasconde quanto la desideri. E lo stesso vale per lei.
E’ facile parlare d’amore per Isabella, ma per una persona che non ne ha mai ricevuto e che non sa cosa significhi questa parola, è la cosa più difficile del mondo.

 Nikolaj è questo. Potente, forte, orgoglioso, affascinante, crudele. Ma in fondo, una persona che non ama quanto può esserlo?
Ama, Ama a modo suo, pur non sapendo il significato di questa parola, arrivando anche a ferire in mille modi Isabella. La donna che sta accettando tutto di lui. I suoi demoni compresi.

Ho supportato Kristen aiutandola a pubblicizzare il romanzo ogni volta che me lo chiedeva, e sono davvero orgogliosa di quello che ha scritto e della storia che ha creato, non avrò fatto tanto per lei, ma sono felicissima di averla supportata e ora mi pento da morire di non aver letto immediatamente il suo libro perché è meraviglioso. Curato nei dettagli, con una storia che ti entra fin dentro l’anima e personaggi dal carattere forte ma al tempo stesso vulnerabili. 
C’è chi ha fatto dell’amore un’arma e chi ne ha fatto una debolezza.

 Nessuno si salva da solo, è per questo che (ci arrivo) adoro Vasilij. Spero proprio in un libro su di lui, anche se Kristen ha annunciato il prossimo su Vincent (uffaa!) io non vedo tutto sto’ fascino XD, magari ci rifletterò a tempo debito quando leggerò la sua storia, MA Vasilij lo adoro.


Che aspetti? ACQUISTALO!

Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che il post vi sia stato d'aiuto, grazie di cuore per essere passate, mi farebbe tantissimo piacere se lasciaste anche un piccolo segno del vostro passaggio <3